Navigazione: Vai all'inizio del testo (salta il menu di navigazione), Vai alla ricerca, Vai alla selezione lingua, Via ai link importanti, Vai alle informazioni aggiuntive (salta il contenuto) Vai al menu di navigazione principale,

A A A

Armi

Waffen

Vengono considerate armi le armi da fuoco (pistole e fucili), le armi ad aria compressa e a CO2, le imitazioni di armi, gli scacciacani e le armi soft air, nonché i coltelli di oltre 12 cm di lunghezza o provvisti di una lama di oltre 5 cm, con meccanismo automatico di aperture della lama azionabile con una sola mano. Ma nella legge sulle armi rientrano anche i pugnali a lama simmetrica di lunghezza inferiore a 30 cm, i manganelli flessibili, le stelle da lancio, i tirapugni, le fionde dotate di sostegno per il braccio, nonché i dispositivi che producono un elettrochoc e gli spray (spray contenenti sostanze irritanti, eccetto quelli al pepe).

Se si desidera acquistare un’arma da fuoco, occorre in linea di principio possedere un permesso d’acquisto di armi. Il permesso d’acquisto esclude le armi soggette all’obbligo di dichiarazione, come le «pistole per l’uccisione di conigli» a colpo singolo, le armi soft air, le pistole d’allarme e gli scacciacani, le armi paintball, le repliche di armi ad avancarica e a colpo singolo, le armi ad aria compressa o a CO2, le carabine a ripetizione portatili (fucili da sport), i fucili da caccia a colpo singolo o a più canne, le carabine a ripetizione e da caccia e le carabine a ripetizione d’ordinanza. L’obbligo del permesso di acquisto e di dichiarazione non vale solo in caso di acquisto, ma anche in caso di donazione o eredità.

Nella legge sulle armi non rientrano le armi da fuoco fabbricate prima del 1870, né le armi da taglio, da punta e altre armi fabbricate prima del 1900. Tuttavia, anche per queste ultime valgono quelle disposizioni della legge sulle armi che sono relative al porto e al trasporto di armi.
Per il possesso di armi vietate quali armi da fuoco per il tiro a raffica e armi da fuoco per il tiro a raffica modificate in armi da fuoco semiautomatiche (eccettuate le armi da fuoco d’ordinanza svizzere), lanciarazzi anticarro, laser e dispositivi di puntamento notturno, silenziatori e lanciagranate quali parti supplementari di un’arma da fuoco, e coltelli la cui lama può essere liberata con un meccanismo automatico di apertura, occorre richiedere un’autorizzazione eccezionale. Ricadono sotto questa disposizione anche i pugnali a lama simmetrica, i manganelli flessibili, le stelle da lancio, i tirapugni, le fionde dotate di sostegno per il braccio, nonché i dispositivi che producono un elettrochoc.

Le armi non possono essere portate in luoghi accessibili al pubblico senza possedere un permesso di porto d’armi. A questo riguardo, occorre ricordare in particolare che le armi soft air sono state recentemente categorizzate come armi e in quanto tali sono anche soggette al divieto di porto. Per trasportare un’arma da A a B, ad esempio per la caccia, in occasione di manifestazioni di tiro, ecc., non occorre alcun permesso. Durante il trasporto di armi da fuoco, si devono però tenere separate arma e munizioni.

Consiglio
Per maggiori chiarimenti rivolgetevi all’ufficio per le armi della vostra polizia.

Ulteriori informazioni


Newsblog

FAQ

Downloads

Indirizzi



Abonnamenti

Twitter

Facebook


Indirizzi

Top 10 FAQ

Top 10 Downloads