Navigazione: Vai all'inizio del testo (salta il menu di navigazione), Vai alla ricerca, Vai alla selezione lingua, Via ai link importanti, Vai alle informazioni aggiuntive (salta il contenuto) Vai al menu di navigazione principale,

A A A

Lesioni personali, vandalismo, violenza sessuale

Lesioni personali, vandalismo, violenza sessuale

La polizia continua a riscontrare come determinati reati quali lesioni personali, danneggiamenti intenzionali e abusi sessuali avvengano spesso sotto l'effetto di sostanze in grado di disinibire e aumentare la propensione alla violenza, come l’alcol o la cocaina.

Cosa succede se… ? Lesioni personali
Kevin è arrivato alla cocaina tramite un amico. La polvere bianca gli è accessibile e lo fa sentire bene. Nel suo gruppo, Kevin è considerato un duro perché già a 14 anni si ubriacava spesso il fine settimana, mentre ora si è dato anche ad alcune droghe illegali. Generalmente, lui e il suo gruppo si incontrano davanti ad una discoteca. Una volta che la nuova ragazza di Kevin si intrattiene un po' troppo a lungo per i suoi gusti con un nuovo componente del gruppo, inizia un aggressivo scambio di battute. Kevin urla all'altro di lasciare in pace la sua ragazza, poi il diverbio degenera e si arriva alle mani. Kevin continua a picchiare il suo avversario anche quando il ragazzo è ormai accasciato al suolo. La vittima, gravemente ferita, viene trasportata all'ospedale e Kevin viene portato in caserma. Al ragazzo spettano una pena e le misure rieducative stabilite dall'organo di inchiesta. Inoltre, dovrà farsi carico delle elevate spese dei trattamenti medici, un debito che lo accompagnerà per molti anni. Per non parlare del senso di colpa che lo tormenterà per tutta la vita.
Cosa succede se… ? Vandalismo
Jan, 14 anni, si è procurato della birra grazie ad un amico più grande e si intrattiene completamente ubriaco alla stazione assieme ai suoi amici. Poi gli viene in mente di fracassare intenzionalmente i lampadari della sala di attesa con le bottiglie di birra vuote. Gli amici ci provano a turno fino a quando a terra non restano che i cocci dei lampadari e delle bottiglie rotte. Ma i ragazzi non si sono accorti di una nuova telecamera di controllo, grazie alla quale i giovani vengono fermati in flagranza di reato dal personale di sorveglianza e consegnati alla polizia. Ai responsabili viene paventata la denuncia agli organi d'inchiesta competenti. Oltre alle sanzioni comminate dai tribunali competenti, i ragazzi dovranno sobbarcarsi le spese risultanti.
Cosa succede se… ? Stupro
Francesca, 16 anni, va ad una festa con alcune amiche. Normalmente beve poco alcol e non assume droghe, ma questa volta al bar incontra un ragazzo che le appare molto simpatico e che le offre un drink. Lei acconsente e si ferma a parlare con lui. Qualche tempo dopo, la ragazza si reca alla toilette lasciando il suo drink al bar. Quando ritorna, il ragazzo la invita a finire il drink e ad uscire dal locale con lui per potersi parlare senza essere disturbati dalla musica ad alto volume. Francesca finisce il drink ed esce con il ragazzo. La mattina successiva, alle cinque, si sveglia da sola sulla panchina di un parco. Non ricorda nulla di quanto avvenuto nelle ultime ore ma si accorge di essere stata molto probabilmente stuprata e chiama la polizia.
Per accertare i fatti, Francesca viene accompagnata dalla polizia in ospedale dove la ragazza viene sottoposta agli esami medici. Per precauzione, le vengono prescritti alcuni medicinali al fine di impedire eventuali danni alla sua salute. Inoltre, Francesca viene interrogata dagli specialisti degli organi d'inchiesta e l'interrogatorio viene registrato su supporto video . La ragazza può richiedere di essere video-interrogata da una poliziotta. Gli organi d'inchiesta cercheranno di individuare il colpevole. Francesca potrà avvalersi della consulenza e dell'assistenza di un consultorio per le vittime, che le spettano in base alla legge sull'aiuto alle vittime. Anche se il colpevole verrà individuato e chiamato a rispondere del reato, la ragazza sarà per sempre segnata da questa traumatica esperienza.

La sostanza che il ragazzo del nostro esempio ha versato nel bicchiere di Francesca mentre lei era alla toilette, si chiama GHB , altrimenti detta «liquid ecstasy» o «gocce KO». Combinando alcol e GHB anche in piccolissime quantità, si potenzia l'effetto di inibizione della respirazione, il quale può condurre alla totale incoscienza e addirittura alla morte. Se si sospetta la somministrazione di queste sostanze, che hanno lo scopo di rendere una persona totalmente incapace di agire, è fondamentale che la vittima si sottoponga immediatamente ad un controllo medico e si presenti alla polizia, anche perché la sostanza non resta rilevabile nel corpo per lungo tempo. Quanto prima la polizia può avviare le indagini, tanto maggiore è la possibilità di individuare e arrestare il colpevole.

Cosa posso fare?
Purtroppo le risse brutali, il vandalismo e i reati a sfondo sessuale compiuti sotto l'effetto di stupefacenti non sono episodi isolati. Per dar modo alla polizia di impedire o perseguire rapidamente i reati, occorre informarla dei fatti. Dite a vostro figlio che non deve esitare a chiamare la polizia nel caso in cui sia testimone o addirittura vittima di questo tipo di reati!

Newsblog

Downloads

Indirizzi



Abonnamenti

Twitter

Facebook


Indirizzi

Top 10 FAQ

Top 10 Downloads