Navigazione: Vai all'inizio del testo (salta il menu di navigazione), Vai alla ricerca, Vai alla selezione lingua, Via ai link importanti, Vai alle informazioni aggiuntive (salta il contenuto) Vai al menu di navigazione principale,

A A A

Violazioni della legge sulla protezione della gioventù

Violazioni della legge sulla protezione della gioventù

La legge sulla protezione della gioventù è tesa a tutelare i giovani dalle conseguenze dannose dell'alcol. Infatti, i giovani reagiscono agli alcolici in modo più sensibile degli adulti, poiché il loro fisico è ancora in corso di crescita e sviluppo. Inoltre, quanto prima i giovani iniziano a consumare regolarmente alcolici e ad ubriacarsene, maggiore è il rischio che sviluppino poi problemi di alcolismo.

La legge sulle derrate alimentari e la legge sull'alcol sanciscono il divieto di cedere alcol ai minori di 16 anni. Le bevande spiritose non possono essere cedute a soggetti minori di 18 anni. In alcuni cantoni, il divieto di cessione ai minori di 16 o 18 anni si estende anche ai tabacchi.
La polizia vigila sull'attuazione delle disposizioni vigenti.

Cosa succede se… ? Vendita di alcolici a minori
Luca, 15 anni, vorrebbe andare al mare e bere birra con due amici anch’essi quindicenni. Dal momento che Luca sembra più grande, vuole provare a comprare la birra al negozio della stazione. Il negoziante crede che il ragazzo abbia già 16 anni e non gli chiede di mostrare la carta d'identità. Così, Luca può acquistare indisturbato due confezioni da sei di birre e berle insieme agli amici. Ma i suoi genitori notano che il figlio ha bevuto alcol e decidono di parlargliene il giorno successivo. Apprendono così che Luca ha acquistato le birre alla stazione e sporgono denuncia. In forza delle disposizioni di legge, la polizia inizia le indagini e fa rapporto presso l'organo di vigilanza competente per gli esercizi ristorativi e commerciali. Oltre ad una multa, il negoziante si vedrà dunque comminare anche le sanzioni stabilite dall'organo di vigilanza. L'attuazione della legge sugli alcolici è diversa da cantone a cantone. 
Cosa posso fare?
Parlate con vostro figlio del problema dell'alcol e cercate di spiegargli che la legge sulla protezione della gioventù non è mirata a proibire ogni divertimento o a «discriminare» i giovani, quanto piuttosto a tutelarne la salute. Se venite a sapere che persone maggiorenni vicine a vostro figlio lo riforniscono di alcolici, cercate immediatamente un confronto con queste persone e non abbiate timore di sporgere denuncia nel caso in cui non perveniate ad una soluzione! Parlate direttamente a vostro figlio se nutrite dei sospetti. 

Newsblog

Downloads

Indirizzi



Abonnamenti

Twitter

Facebook


Indirizzi

Top 10 FAQ

Top 10 Downloads