Navigazione: Vai all'inizio del testo (salta il menu di navigazione), Vai alla ricerca, Vai alla selezione lingua, Via ai link importanti, Vai alle informazioni aggiuntive (salta il contenuto) Vai al menu di navigazione principale,

A A A

Problemi e rischi

Problemi e rischi

Gli effetti delle diverse sostanze stupefacenti provocano sostanzialmente tre tipologie di problemi, generalmente interagenti fra loro:

Problemi psichici
Le droghe modificano la percezione, ragione per la quale esse vengono anche consumate. La cocaina, ad esempio, dà a chi la consuma un’illusione di spensieratezza, inattaccabilità e  addirittura di onnipotenza. Poiché tali sensazioni non corrispondono però a realtà e il consumatore tende dunque a sopravvalutarsi, si corre il rischio di giungere a decisioni drammaticamente sbagliate, ad esempio quando si sta svolgendo un’attività fisica, ci si trova coinvolti in un diverbio o si sta guidando nel traffico. Se combinata all'alcol, la cocaina dà inoltre l’illusione a chi la consuma di essere ancora totalmente sobri, anche se di fatto si è completamente ubriachi.

L’errata valutazione delle proprie capacità (concentrazione, memoria a breve e lungo termine, tempo di reazione, ecc.) è il rischio principale insito in tutte le droghe, soprattutto allorquando il consumatore utilizza macchine, guida veicoli o deve tenere sotto controllo situazioni complesse in ambito scolastico, formativo o professionale.

A ciò si aggiunge il fatto che non tutti gli stupefacenti hanno il medesimo effetto su chi li consuma. A seconda della personalità del soggetto, l'alcol può ad esempio rendere taluni più aggressivi ed altri più accomodanti; nel caso degli allucinogeni (droghe dal potente effetto di alterazione della coscienza), alcuni utilizzatori potrebbero apprezzare ciò che altri vivono invece come un «horror trip». Vi sono forti differenze anche a seconda del dosaggio, spesso in funzione del grado di assuefazione alla sostanza già raggiunto da corpo e psiche.

Il desiderio di ripetere a breve il consumo varia di intensità in base alla sostanza, alla personalità e alla situazione personale di vita.
Oltre alla modificazione della percezione, nell'effetto di dipendenza dato da una sostanza si cela dunque anche un secondo pericolo: maggiore è la dipendenza fisica o psichica, e maggiore è il pericolo che la droga divenga una ragione di vita. Nei casi più estremi, si può giungere ad una atrofizzazione dell'intera personalità e il tossicodipendente potrebbe arrivare a spingersi ad azioni criminali e autodistruttive per procurarsi la sostanza (furto, prostituzione, ecc.).

Problemi fisici
Più frequente e più intenso è il consumo di droghe, maggiori sono i rischi per la salute. Alcune sostanze danneggiano il cervello, altre il fegato, altre il cuore, ed altre ancora tutti questi organi insieme. Il consumo combinato nasconde ulteriori pericoli. Tali danni sono tanto più gravi proprio nei giovani, il cui sviluppo fisico non è ancora ultimato! E questi non sono altro che i rischi diretti per la salute. Tra i rischi indiretti provocati dall’errata valutazione delle proprie capacità, ricordiamo gli incidenti e i traumi che potrebbero verificarsi in ambito scolastico, lavorativo e nel traffico. Infine, non si deve dimenticare il rischio di un'overdose letale, soprattutto nel caso dell'alcol e dell'eroina.
Problemi sociali

Incidenti e traumi riconducibili al consumo di sostanze stupefacenti rientrano anch'essi tra i «problemi sociali», anche se in questa sede facciamo innanzitutto riferimento a quei problemi che potrebbero insorgere con la dipendenza fisica o psichica dalle droghe. Chi abbia sviluppato una dipendenza da una sostanza come descritto sopra, corre il pericolo di subordinare ogni altro ambito della propria vita al consumo di droga. Ciò impedisce di svolgere i propri compiti professionali e privati allo stesso modo di prima, e in casi estremi può condurre addirittura alla perdita del posto di lavoro, all'incapacità lavorativa e alla distruzione di ogni rapporto familiare. Poiché il consumo di droghe comporta invariabilmente anche un onere economico, la perdita di ogni fonte di guadagno e della propria rete sociale può spingere il tossicodipendente ad adottare modalità criminali o autodistruttive di procurarsi il denaro. Si cade così in un circolo vizioso dal quale è molto difficile uscire!

Newsblog

Downloads

Indirizzi



Abonnamenti

Twitter

Facebook


Indirizzi

Top 10 FAQ

Top 10 Downloads