Navigazione: Vai all'inizio del testo (salta il menu di navigazione), Vai alla ricerca, Vai alla selezione lingua, Via ai link importanti, Vai alle informazioni aggiuntive (salta il contenuto) Vai al menu di navigazione principale,

A A A

Tutela infantile

Tutela infantile
Cosa devono sapere i genitori
Internet è uno specchio della realtà. Oltre alle tante possibilità si cela un’autostrada informatica colma di insidie e di pericoli.

Dobbiamo comunque lasciare che i nostri figli navighino in Internet. Anche per strada esistono dei pericoli e non per questo si vieta ai bambini di uscire. Al contrario: insegniamo loro come affrontare i pericoli. E’ proprio questo che i bambini devono imparare a fare anche quando navigano in questa autostrada informatica: Internet.

Dove sono le minacce per i nostri figli

In Internet i bambini ed i ragazzi si imbattono in offerte che sono completamente vietate ai minorenni: immagini di estremismo politico, pornografia oppure offerte di armi e droghe. I bambini ed i ragazzi possono diventare anche vittima di soprusi, ad esempio, nelle Chat. Quando chattano e trasmettono i propri dati e le proprie immagini ad altri, questi li pubblicano violando così qualsiasi legge sulla privacy. I bambini devono conoscere i pericoli e sapere come tutelarsi da questi rischi in modo da navigare in Internet con sicurezza.

...meglio parlarne!

Le misure tecniche per proteggersi riguardano solo una minima parte delle misure da adottare. Tra queste troviamo l’istruzione mediatica e le regole fisse su come navigare in Rete. Molti bambini hanno molta più dimestichezza con il proprio computer rispetto ai propri genitori, i quali sono piacevolmente sorpresi dalle loro conoscenze e si fanno spiegare dal proprio figlio tutto quello che c’è in Internet. Quando lo apprendono, rimangono tuttavia sbigottiti. Se vostro figlio realmente scopre contenuti illegali oppure è caduto in una situazione sospetta, denunciate il fatto alla polizia!

Quando mio figlio è in pericolo?
Cosa può accadere di terribile nelle Chat e nei forum.
I programmi di filtraggio offrono solo una protezione parziale.
Quando mio figlio è in pericolo?

I seguenti eventi indicano “pericoli - online":

Isolamento, segretezza

  • Vostro figlio si allontana dalla famiglia.
  • Vostro figlio trascorre troppo tempo in "Rete", soprattutto di notte.
  • Vostro figlio spegne il computer oppure cambia il programma quando entrate in camera.
  • Trovate immagini pornografiche nel computer di vostro figlio.
  • Vostro figlio utilizza un accesso ad Internet che appartiene a qualcun altro.


Contatti segreti legati ad Internet

  • Vostro figlio contatta telefonicamente persone che non conosce.
  • Vostro figlio incontra persone che ha conosciuto in Internet.
  • Vostro figlio riceve mail, regali oppure pacchetti da una persona che non conoscete.
Cosa può accadere di terribile nelle Chat e nei forum
Gli adulti in cerca di esperienze sessuali, cercano di vincere la fiducia di un infante tramite le Chat. Gli adulti possono accedere anche alle stanze delle Chat per bambini e ragazzi. Tentano di conoscere il nome, l’indirizzo e il numero telefonico del bambino. Pongono delle domande sulla loro vita, ma ben presto anche sul corpo e sulle parti intime; descrivono le proprie fantasie sessuali, esortano i ragazzi a telefonare oppure ad inviare un SMS. Inviano loro per mail delle immagini nude, persino del materiale pornografico infantile. Gli esibizionisti invitano i bambini a mostrarsi in atti sessuali che poi trasmettono via web cam. A volte un criminale va anche oltre. Il suo intento è di accordarsi con un bambino, gli promette regali, denaro in contanti. In questo modo si sono già registrati anche in Svizzera casi di gravi soprusi sessuali a danno di bambini e ragazzi.

In Internet si arriva a violare anche la sfera della privacy. Su alcuni siti web e nei forum, i ragazzi pubblicano i propri dati personali e le proprie immagini, in parte anche di altre persone. La pubblicazione di tali dati è già vietata dalla legge, poiché non è stato chiesto loro il permesso. Particolarmente riprovevole è il caso, quando si pubblica illegalmente in Internet l’immagine nuda di un’altra persona oppure quando una persona viene ripresa quando gli viene inflitto un sopruso. Qui non si scherza affatto perché si tratta di azioni illegali.
I programmi di filtraggio offrono solo una protezione parziale
L’infante non è affatto protetto da certi pericoli, anche in presenza di programmi di filtraggio e divieti. Non sa come comportarsi davanti ai pericoli in maniera automatica e responsabile; inoltre tutti i bambini oggi riescono facilmente ad accedere ad Internet su altri computer: dagli amici, negli Internet café, nei circoli e a scuola. La sorveglianza e i divieti hanno un particolare fascino: proprio nella fase della pubertà, i divieti imposti dagli adulti attirano l’attenzione dei ragazzi. La conseguenza: i bambini ed i ragazzi cercano di violarli.

Newsblog

FAQ

Downloads

Questo download potrebbe interessarvi ugualmente: «Chat», «Pedocriminalità»

Adressen

Questi indirizzi potrebbero interessarvi ugualmente: «Internet»



Abonnamenti

Twitter

Facebook


Indirizzi

Top 10 FAQ

Top 10 Downloads