Navigazione: Vai all'inizio del testo (salta il menu di navigazione), Vai alla ricerca, Vai alla selezione lingua, Via ai link importanti, Vai alle informazioni aggiuntive (salta il contenuto) Vai al menu di navigazione principale,

A A A

La campagna contro la pedocriminalità

La campagna contro la pedocriminalità

Editoriale

Martin Boess Direttore SKP PSC

Martin Boess
Direttore
SKP PSC

La società moderna non condanna più il consumo di materiale pornografico in base a criteri morali. È una questione di gusto. Ma quando si tratta di pedopornografia si oltrepassa chiaramente un limite. In questi casi il codice penale svizzero prevede la condanna, e la pena può andare da una multa salata alla reclusione.

Su Internet - il mondo dalle infinite possibilità - gli affari legati alla pornografia sono in piena espansione. Nel corso di operazioni internazionali, la polizia sorprende un numero crescente di consumatori di materiale pedopornografico. E dalle indagini risulta che queste persone perdono presto il controllo delle proprie azioni.   

Tanti non sanno resistere alla dinamica che si instaura fra la ricerca e lo scambio di materiale. E spesso non sanno che il loro operato può avere delle conseguenze molto serie. Altri sfruttano le possibilità di Internet allo scopo di commettere delitti sessuali con bambini e giovani, perpetrando un altro reato. Con questa rivista la polizia intende sottolineare che l'uso di materiale pedopornografico e punito dalla legge. La polizia persegue gli autori di reati sessuali su Internet e intende impedire che i bambini siano vittime di reati commessi su Internet. I minori devono potersi proteggere da rappresentazioni illegali e abusi sessuali su Internet; devono avere la possibilità di usare i nuovi mezzi di comunicazione senza esporre a rischi se stessi e altri. A tale scopo i genitori e i responsabili della loro educazione hanno l'obbligo di accompagnarli nel mondo virtuale di Internet.

Su Internet non regna l'anarchia. Per la polizia punire l'abuso di minori in rete e un compito di centrale importanza. La pedopornografia e un reato e non vi sono attenuanti! Una sola immagine può già essere di troppo. Perché dietro ad ogni immagine c'è un abuso. Basta una foto per distruggere una vita - per la vittima e per il colpevole.

Martin Boess,
direttore della Prevenzione Svizzera della Criminalità SKP PSC

La campagna

Videoclip
Videoclip 1: «Tipi di chat»
Gli spettatori sanno quali sono le chat preferite della Svizzera e conoscono le loro singole interfacce.

Videoclip 2: «Utilizzo della chat»
Gli spettatori sanno come si utilizzano le diverse chat per chattare. Sono a conoscenza delle diverse possibilità tecniche che un chat client mette a disposizione.

Video-Clip 3: «Protezione attiva nella chat»
Gli spettatori sanno come preparasi contro le minacce e come difendersi dagli abusi sessuali in chat.
Sicurezza sui social network e sulle chat
Chattare è una delle attività in internet preferite dei bambini e degli adolescenti. Purtroppo 3 bambini su 4 sono già stati vittime di stupidi approcci. Per questo motivo alcuni di loro rinunciano completamente a chattare. Si sono spaventati così tanto perché non conoscevano i pericoli e non sapevano quale era il modo migliore per gestirli. Forse penserai „Gli approcci stupidi sono una cosa normale“.

Così chattare diventa sempre più sicuro

I genitori abbastanza spesso si intendono di Internet peggio dei loro figli. Così diventa difficile controllarli, per non parlare della difficoltà di guidarli. Una delle possibilità consiste nel farsi mostrare e spiegare Internet dai propri figli. Il più delle volte questa è una buona opportunità per imparare reciprocamente e per instaurare un dialogo.
«Facebook, Netlog & Co: Con certezza!»
Cyberdipendenza e sessodipendenza – cosa si può fare?
Ci sono persone che per molte ragioni detestano la pornografia. Altri si sentono estremamente attratti da tali immagini, in maniera incessante. Il codice penale svizzero non condanna il consumo della pornografia. E’ consentito osservare e scaricare le immagini e i video anche quando questi mostrano ogni tipo di sesso, in ogni dettaglio.

Autotest Sessodipendenza e Cyberdipendenza online

Newsblog

FAQ

Downloads

Questo download potrebbe interessarvi ugualmente: «Chat», «Pedocriminalità»

Indirizzi

Questi indirizzi potrebbero interessarvi ugualmente: «Internet»



Abonnamenti

Twitter

Facebook


Indirizzi

Top 10 FAQ

Top 10 Downloads