Navigazione: Vai all'inizio del testo (salta il menu di navigazione), Vai alla ricerca, Vai alla selezione lingua, Via ai link importanti, Vai alle informazioni aggiuntive (salta il contenuto) Vai al menu di navigazione principale,

A A A

Abusi sessuali attraverso Internet

Abusi sessuali attraverso Internet

Le social community sono un’opportunità fantastica, se si rispettano determinate regole.
Netlog, Myspace e altri social network o community sono una gran bella cosa. Puoi presentarti nei modi più diversi, chiacchierare con amici e amiche, conoscere anche persone nuove. In queste community però ci sono anche persone che cercano di stabilire un contatto con ragazzi e adolescenti per abusarne sessualmente. In Internet non si sa mai con esattezza con chi si ha davvero a che fare, quindi attenzione!
In questo documento ti offriamo alcuni consigli su come poterti difendere da questo genere di persone, affinché il tempo che passi in Internet sia davvero solo all’insegna del divertimento!

  
  

1. Previeni
-    Proteggi la tua privacy.
Proteggi il più possibile la tua privacy impostando le funzioni di sicurezza al massimo livello. Le tue informazioni personali e il tuo stato devono essere visibili solo alle persone della tua rubrica. Puoi modificare queste impostazioni cliccando su «Strumenti» o «Impostazioni». Se non ti senti sicuro nella tua community, rivolgiti ai suoi gestori e chiedi come puoi gestire la tua privacy. Nelle informazioni aggiuntive alla fine di questo documento puoi vedere un esempio di come impostare al meglio il livello di privacy per l’area Internet.
Il profilo pubblico deve essere il più anonimo possibile. Non indicare mai il tuo nome completo, né informazioni dettagliate riguardo ad età e residenza, scuola, associazioni, ecc.
Le password usate per connettersi a MSN, alle chat room, a Facebook o Netlog ecc. sono sempre segrete e non devono essere comunicate nemmeno ai migliori amici. Le amicizie possono finire e i tuoi ex amici potrebbero utilizzare il tuo profilo utente di Internet per infastidire altre persone.

-    Fai attenzione se vieni contattato da sconosciuti.
Comunica solo con persone che conosci e che ti stanno simpatiche. Impedisci la diffusione di messaggi indesiderati. Non accettare contatti non richiesti e rifiuta richieste di contatto da parte di sconosciuti. Vai alla voce “Impostazioni” del tuo provider e disattiva la trasmissione di file, nonché la trasmissione via webcam e via voce, bloccando queste azioni se provengono da sconosciuti. Se possiedi una webcam, seleziona l’impostazione che la rende invisibile agli altri.
Se il tuo provider lo consente, attiva la funzione “Visualizza l’ora di invio dei messaggi” e “Archivia automaticamente le mie conversazioni” (file log). In caso contrario, scegli un provider che permetta l’applicazione di questo tipo di impostazioni. In questo modo in caso di molestie è già tutto documentato. Inserisci le persone con cui non desideri chattare nella lista dei contatti bloccati.

-    Mostra il tuo profilo ad una persona adulta di cui ti fidi.
Le foto pubblicate in Internet (ad es. in un profilo) possono essere viste, memorizzate e utilizzate da molte persone. Cerca di scegliere fotografie con dettagli divertenti o oggetti curiosi ed evita quelle in cui sei ben riconoscibile. Esamina il tuo profilo con una persona adulta di cui ti fidi e che ti potrà dare la sua opinione dell’effetto che ha avuto su di lei.

-    Incontrare persone conosciute in Internet anche nel mondo reale?
Se una persona conosciuta in Internet vuole incontrarti in carne ed ossa, ti trovi in una situazione che comporta dei rischi. In rete non sai mai esattamente con chi sei in contatto Ecco perché è molto importante prepararsi bene ad un incontro del genere. Alla fine di questo documento ti offriamo alcuni consigli cui dovresti assolutamente prestare ascolto!
2. Cosa devo fare se subisco delle molestie sessuali via Internet?
Per prima cosa devi assolutamente informare una persona adulta di cui ti fidi e raccontarle cosa è successo. Vi sono forme di molestie, come ad esempio l’invio di immagini o filmati pornografici, che sono chiaramente perseguibili e che vanno denunciate. Raccogli quante più informazioni possibili sull’autore (immagini, testi, ora esatta dei messaggi, ecc.), così che la polizia lo possa individuare con più facilità. Come già detto però, non dovresti né mantenere il contatto con questa persona, né reagire. In caso di molestie, devi immediatamente interrompere ogni comunicazione.
Insieme alla persona adulta di cui ti fidi, potrete decidere se sia il caso di sporgere denuncia. Potete anche rivolgervi ad un’organizzazione di aiuto alle vittime di reati, che vi saprà indicare come sia meglio procedere.

Se hai incontrato una persona conosciuta in Internet anche nella vita reale e ti sei trovato a subire un’esperienza estremamente spiacevole, per esempio perché questa persona voleva molestarti sessualmente oppure è effettivamente riuscita a farlo, non esitare a rivolgerti immediatamente ad un’organizzazione di aiuto alle vittime di reati! Insieme potrete così valutare quali siano gli ulteriori passi da intraprendere in casi del genere.
3. Cosa devo fare se un’amica o un amico hanno subito delle molestie?
Dopo aver subito delle molestie, molti ragazzi non trovano il coraggio di rivolgersi ad un adulto, ma raccontano l’episodio alla loro migliore amica o al loro miglior amico. Se per caso questo amico dovessi essere tu, cerca di convincere il ragazzo o la ragazza a confidarsi con un adulto. Come spiegato al punto 2, insieme potrete poi valutare quali siano le misure da adottare.
4. Informazioni aggiuntive e consultori
-    All‘indirizzo www.safersurfing.ch trovi ulteriori informazioni e consigli per poter navigare con sicurezza in Internet.  
-    Il sito di Pro juventute, all‘indirizzo www.147.ch, offre consulenza telefonica e online.
-    Il sito www.schau-hin.ch offre informazioni anche sul tema degli abusi sessuali e ha un servizio di consulenza online.
-    All’indirizzo aiuto.alice.it trovi le spiegazioni per impostare al meglio la privacy del tuo browser Internet.
-    Se hai subito degli abusi, il commissario capo Michela Gulfi della sezione dei reati contro l’integrità delle persone della Polizia cantonale ticinese, è a disposizione per offrirti una consulenza telefonica (091 815 51 67) oppure via mail all’indirizzo: michela.gulfi@polca.ti.ch .
-    Puoi rivolgerti alle unità di intervento regionali che si occupano di offrire consulenza e aiuto alle persone che hanno subito molestie o violenza. Trovi i diversi numeri di telefono al sito: www.ti.ch
-    Altri siti cui puoi rivolgerti sono: www.radixsvizzeraitaliana.ch; www.aspi.ch; www.143.ch . Ogni organizzazione è in grado di darti una consulenza telefonica e aiutarti in caso di bisogno.    

Consigli da applicare se si decide di incontrare realmente una persona conosciuta in Internet
Nei social network e nelle chat vuoi probabilmente anche conoscere nuove persone, e magari incontrarle anche nella vita reale. Si tratta di incontri che comportano sempre un certo rischio perché non si sa mai con certezza chi si nasconde realmente dietro a questi contatti online.
Se non hai ancora compiuto 16 anni, lascia perdere queste nuove conoscenze e curati piuttosto degli amici e delle amiche che già conosci. Se sei più grande, qui trovi alcuni suggerimenti che ti consigliamo vivamente di seguire nel caso in cui tu intenda incontrare nella vita reale una persona conosciuta in rete:

-    Vai e rimani solo se ti senti sicuro al 100%. Se qualcosa ti sembra strano, non andare o disdici l’incontro.
-    Incontra la persona conosciuta in chat solo in un luogo pubblico.
-    Alcune persone possono versarti nel bicchiere una droga in grado di renderti incapace di difenderti e di ricordare. Non perdere mai di vista il tuo bicchiere e bevi tutto prima di allontanarti e andare in bagno.
-    Prima dell’appuntamento, fatti dare il numero di telefono della persona conosciuta in chat e verificalo. Se il numero è schermato, è meglio rinunciare all’incontro. Se ricevi da questa persona SMS o MMS, memorizzali sul tuo cellulare. Fatti dare inoltre il suo numero e il suo indirizzo. Se non te lo vuole dare o trova una scusa per non farlo, disdici l’incontro.
-    Comunica tutte le informazioni riguardanti questo tuo partner di chat e informa una persona di cui ti fidi riguardo al vostro incontro. Dille anche l’orario in cui prevedi di rientrare a casa o quando la chiamerai. La cosa migliore da fare sarebbe chiamare questa persona un’ora dopo l’incontro. Qualora non dovessi farti sentire come convenuto, questa persona fidata chiamerà la polizia, comunicandole tutte le informazioni necessarie.
-    Dì al tuo partner di chat che, per maggiore sicurezza, hai provveduto a comunicare i suoi dati ad una terza persona.
  



Newsblog

FAQ

Downloads

Questo download potrebbe interessarvi ugualmente: «Chat», «Pedocriminalità»

Indirizzi

Questi indirizzi potrebbero interessarvi ugualmente: «Internet»



Abonnamenti

Twitter

Facebook


Indirizzi

Top 10 FAQ

Top 10 Downloads