Navigazione: Vai all'inizio del testo (salta il menu di navigazione), Vai alla ricerca, Vai alla selezione lingua, Via ai link importanti, Vai alle informazioni aggiuntive (salta il contenuto) Vai al menu di navigazione principale,

A A A

Come si mostrano lo stalking?

Comportamenti complessi
Lo stalking è un fenomeno eterogeneo. Gli stalker perseguono diversi obiettivi e cercano di raggiungerli in svariati modi. Inoltre, si tratta spesso di un processo dinamico. Il procedimento e le motivazioni dello stalker spesso cambiano col tempo. Le azioni di stalking possono avere diversi livelli di gravità. Vanno dall'insistenza nel cercare di conquistare una persona fino alle aggressioni fisiche e sessuali. Secondo uno studio americano (Meloy, 1998), il 2% di tutti i casi di stalking si conclude con la morte della vittima.

Il Tribunale Federale cita come caratteristiche tipiche dello stalking «spiare, cercare continuamente la vicinanza fisica (seguire), infastidire e minacciare una persona, laddove il comportamento dubbio deve verificarsi per almeno due volte e deve provocare nella vittima un forte timore».
Azioni di stalking
Numerose azioni singole sono caratteristiche dello stalking. Le ripetizioni costanti e la combinazione di più metodi trasformano le singole azioni in un comportamento complesso che rende unico ogni caso di stalking. Le azioni possono cambiare col tempo. Ecco alcuni esempi di possibili comportamenti di uno stalker:

  •     inviare e-mail, SMS o lettere in grandi quantità
  •     telefonare in continuazione
  •     osservare la vittima e fare degli appostamenti
  •     investigare su come la vittima trascorre le giornate
  •     richiedere informazioni a terzi e contattare la vittima tramite terzi
  •     rubare e leggere la corrispondenza
  •     fare false accuse (ad esempio in polizia o presso il datore di lavoro)
  •     effettuare ordinazioni e inserzioni (offerte di sesso, necrologi, ...) a nome della vittima
  •     inviare regali indesiderati
  •     proferire insulti e minacce
  •     danneggiare la proprietà della vittima
  •     compiere aggressioni fisiche o sessuali
Entità
In Svizzera, il fenomeno dello stalking è stato poco studiato finora, pertanto è difficile stimare quante siano le vittime. Uno studio di Mannheim che ha interrogato 2'000 persone sulle loro esperienze con lo stalking ha evidenziato che circa il 12% di tutti i partecipanti era stato vittima di stalking almeno una volta nella vita. Queste persone avevano riferito di essere state perseguitate per un lasso di tempo prolungato, molestate o minacciate, e di aver vissuto in una condizione di paura. Altre ricerche stimano in circa due anni il periodo di tempo medio in cui la vittima è bersaglio delle azioni dello stalker.

Download l'opuscolo «Stalking: porre dei limiti!»

Newsblog

FAQ

Downloads


Indirizzi




Abonnamenti

Twitter

Facebook


Indirizzi

Top 10 FAQ

Top 10 Downloads